PROGETTO: restauro, adeguamento funzionale, impiantistico e miglioramento degli standard di sicurezza e di fruizione del Palazzo Reale di Napoli
CLIENTE: Ministero beni e attività culturali Regione Campania

Il Palazzo Reale di Napoli, opera di Domenico Fontana, fu iniziato nel 1600 e completato solo nel 1651 con la realizzazione dello scalone monumentale. Organizzato intorno a tre corti interne sviluppantisi su tre assi paralleli (cortile d’Onore, cortile delle Carrozze, cortile del Belvedere), interessa una vasta area del centro storico cittadino, da Piazza Plebiscito a Piazza Municipio e via R. Filangieri di Candida.
La mancanza di efficaci lavori di manutenzione ha portato ad un diffuso degrado che investe in particolare le facciate, i cortili e i camminamenti, il sistema delle coperture e le reti impiantistiche.
In particolare, le problematiche che maggiormente interessano le facciate sono dovute a:
a) crescita spontanea di vegetazione infestante, i cui apparati radicali hanno compromesso l’integrità e la stabilità di cornici e trabeazioni;
b) fenomeni diffusi di umidità discendente;
c) fratturazioni e parziali distacchi, dovuti a fenomeni di ossidazione spinta, delle imperniature metalliche;
d) deterioramento diffuso degli infissi monumentali esterni e delle invetriate metalliche, nonché di tutte le balaustre e ringhiere.
Il restauro, il recupero funzionale e l’adeguamento impiantistico oggetto dell’appalto consentiranno di migliorare la fruizione dell’edificio e di rendere accessibili e godibili anche aree che oggi sono interdette.
In particolare, i lavori consistono in:
• bonifica e restauro delle facciate, compresa l’integrazione di canalizzazioni impiantistiche-idriche, elettriche, smaltimento delle acque meteoriche, restauro/sostituzione degli infissi in legno, invetriate metalliche e ringhiere;
• restauro, adeguamento funzionale ed impiantistico, allestimento e arredo degli ambienti destinati a Book Shop/Merchandising, Caffetteria/ Self Service, ubicati al piano terra sul cortile d’Onore;
• adeguamento funzionale ed impiantistico degli ambienti da destinare a depositi visitabili di arredi ed opere mobili delle collezioni di Palazzo non allestite stabilmente nell’Appartamento Storico (complessivi n. 28 ambienti).

DETTAGLI DEL RESTAURO

TORNA ALLE REALIZZAZIONI