PROGETTO: restauro delle facciate interne ed esterne, finalizzato alla valorizzazione del complesso vanvitelliano (Caserta)
CLIENTE: ministero beni e attività culturali regione Campania

La Reggia di Caserta, iniziata nel 1752 su progetto di Luigi Vanvitelli, dichiarata nel 1997 dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, è un maestoso ed elegante edificio, che unisce ai prodigi scenografici di una Reggia settecentesca un impianto severo caratterizzato da una pianta rettangolare, con l’area interna divisa in quattro cortili per mezzo di due corpi di fabbrica intersecantisi ad angolo retto.
Le facciate, realizzate in pietra di Bellona, marmo di Carrara e laterizi, coprono una superficie complessiva di circa 74.000 mq. Nel 2012 due crolli hanno acceso i riflettori sullo stato di degrado della decorazione architettonica delle facciate e sulla indifferibilità di un intervento di risanamento. I lavori di restauro conservativo sulle facciate interne ed esterne dell’edificio prevedono interventi mirati a seconda delle condizioni di conservazione e delle criticità riscontrate nel corso delle indagini condotte per analizzare in dettaglio le cause e la gravità del degrado. Sono compresi nell’appalto anche trattamenti di restauro/rifacimento degli infissi e il risanamento del sistema di allontanamento delle acque meteoriche.

 

DETTAGLI DEL RESTAURO

TORNA ALLE REALIZZAZIONI